Volleyball Olympic Qualifying Tournament - News

ZhangJingyin_01

Hosts China not only claimed their first win in Pool C of the FIVB Road to Paris Volleyball Qualifiers, but also did it with an emphatic straight-set win, with their top point-maker Zhang Jingyin back in his usual role leading the team to success. Also on Tuesday in Xi’an, Belgium upset the Netherlands’ in a three-setter, while Canada and Bulgaria pushed favourites Poland and Argentina to the limit.

  • Watch the FIVB Road to Paris Volleyball Qualifiers live on VBTV

Dopo aver perso contro Bulgaria e Belgio nelle prime due giornate di gara a Xi'an, la Cina ha finalmente accontentato il pubblico di casa con una vittoria, un convincente 3-0 (25-21, 25-9, 25-19) contro il Messico. Con questa vittoria, la squadra di casa è salita al sesto posto nell'attuale classifica della pool con un record di vittorie e sconfitte di 1-2 e tre punti, sopra la Bulgaria settima in classifica per rapporto di set. Il Messico è rimasto in fondo alla classifica come unica squadra senza vittorie della pool. La Cina ha lasciato pochi dubbi sulla sua superiorità nella partita contro i nordamericani, rimanendo in controllo per la maggior parte dell'incontro. Solo occasionalmente i messicani sono passati in vantaggio, soprattutto nel terzo set, quando hanno avuto un vantaggio di 8-6.

Il blocco è stata l'arma della Cina che ha fatto la grande differenza nella partita. Ha portato ai vincitori 12 punti contro i soli tre del Messico. Anche gli errori non forzati (25 da parte del Messico e 15 da parte della Cina) hanno avuto la loro importanza nel far pendere l'ago della bilancia. Inoltre, la Cina ha superato le avversarie (35-28 in attacchi), mentre entrambe le squadre hanno messo a segno tre aces a testa. Per la prima volta nel torneo, Zhang è stato il capocannoniere della Cina. Ha realizzato il massimo dell'incontro con 16 punti, tra cui cinque blocchi di uccisioni, con una percentuale di successo del 65%. L'opposto e capitano Jiang Chuan ha aggiunto altri 11 punti, tutti in attacco, mentre il ventunenne esterno Josue Lopez, con 10 punti, tra cui due ace e un blocco, è stato l'unico giocatore del Messico a raggiungere la doppia cifra.

Nella partita più emozionante della giornata, il Canada ha sfiorato l'impresa di battere l'ennesima favorita della pool, la Polonia numero uno al mondo, ma ha perso la partita ai tempi supplementari del quinto set. I campioni in carica della Volleyball Nations League e dell'Europa hanno festeggiato una vittoria per 3-2 (21-25, 25-20, 25-20, 20-25, 17-15) per rimanere in testa alla classifica come unica squadra imbattuta della pool, ma hanno perso il loro secondo punto, trovandosi ora in cima alla classifica con 3-0 e sette punti. Il Canada è quarto con 2-1 e sei punti. Il battitore esterno polacco Bartosz Bednorz è stato il miglior marcatore dell'incontro con 25 punti, tra cui cinque blocchi e un ace. Il mediano Norbert Huber e l'esterno Kamil Semeniuk hanno aggiunto rispettivamente 16 e 15 punti, mentre Stephen Maar con 20 punti ed Eric Loeppky con 16 hanno guidato i marcatori canadesi.

Il Belgio, invece, ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva a Xi'an. La squadra, che prima dell'inizio del torneo era al 22° posto nella classifica mondiale, ha sconfitto per 3-0 (25-22, 25-19, 25-15) i vicini olandesi, che erano al 10° posto, e si è portata al secondo posto nella pool con 2-1 e sette punti. Le olandesi sono quinte con 1-2 e quattro punti. La stella del Belgio, il battitore esterno e capitano Sam Deroo, ha realizzato 21 punti, tra cui quattro blocchi e due ace, mentre l'opposto olandese e capitano Nimir Abdel-Aziz ha chiuso con 14 punti.

Nella prima partita della giornata in Cina, la Bulgaria ha lottato contro la numero sei del mondo, l'Argentina, e ha spinto due set ai supplementari, ma le medaglie di bronzo olimpiche di Tokyo 2020 sono riuscite a chiudere la partita in set diretti, 3-0 (27-25, 25-21, 31-29), e sono salite al terzo posto in classifica sul 2-1 e a sei punti, sopra il Canada per rapporto di set. L'opposto e capitano della Bulgaria Tsvetan Sokolov ha messo a segno ancora una volta 20 punti e si è piazzato in cima alla classifica dei marcatori dell'incontro, mentre il suo omologo Bruno Lima ha guidato l'Argentina con 16 punti.