Volleyball Olympic Qualifying Tournament - News

Japan (JPN) vs. Türkiye (TUR) men - Pool B #7236537

Yuji Nishida spikes above a three-man Turkish block

Dopo alcune battute d'arresto nel fine settimana, la Serbia e il Giappone, padrone di casa, sembrano essere tornati alla velocità delle qualificazioni FIVB Road to Paris Volleyball a Tokyo. Entrambe hanno ottenuto mercoledì la loro terza vittoria nella Pool B, eliminando rispettivamente la Finlandia e la Türkiye, rimanendo così a ridosso delle imbattute Stati Uniti e Slovenia nell'attuale classifica della pool e in lizza per i due biglietti per Tokyo-Parigi.

  • Watch the FIVB Road to Paris Volleyball Qualifiers live on VBTV

Ispirato dai tifosi di casa, il Giappone non ha avuto pietà degli avversari turchi, imponendosi con un convincente 3-0 (25-15, 25-20, 25-19). Nel primo set, gli europei hanno resistito fino al 7-7, ma poi gli asiatici hanno messo a segno un incredibile 12-1 grazie ai turni di servizio del palleggiatore Masahiro Sekita e del battitore esterno Yuki Ishikawa e non si sono più voltati indietro. La squadra di casa ha dominato per tutto il secondo set, raddoppiando il vantaggio. I turchi hanno provato a reagire nel terzo, aprendo un primo vantaggio di due punti, ma l'ultima volta che sono stati in vantaggio è stato sul 12-11. Dopo il 16-16, i turchi sono andati in fuga con un'altra vittoria. Dopo il 16-16, il Giappone si è staccato con una serie di cinque punti, sempre con Sekita dietro la linea di servizio, e ha poi costruito un buon margine di vantaggio fino a chiudere 25-19.

Fatta eccezione per il servizio, che ha portato due ace a ciascuna delle due squadre, il Giappone ha superato la Türkiye su tutti i punti: 42-31 negli spike kills, 6-5 nei kill blocks e 16-25 negli errori non forzati. L'opposto giapponese Yuji Nishida ha colpito con una percentuale di successo del 57% e ha ottenuto tre blocchi di kills per un totale di 15 punti. Il capitano Yuki Ishikawa ha aggiunto altri 14 punti, tra cui un ace e un blocco. Anche l'esterno Ran Takahashi ha raggiunto la doppia cifra con 11 punti. L'opposto Kaan Gurbuz e l'esterno Mirza Lagumdzija hanno guidato la Turchia con 12 punti a testa.

La Serbia ha inflitto alla Finlandia la quarta sconfitta nella pool, nonostante un'altra buona prestazione dei nordeuropei. Con una percentuale di successo del 67% in attacco, la stella serba Aleksandar Atanasijevic ha contribuito con 17 punti, tra cui due blocchi e un ace, alla vittoria per 3-0 (25-21, 25-22, 25-22), mentre il suo omologo finlandese Joonas Jokela ha realizzato un massimo di 19 punti, tra cui tre ace e due blocchi.

Gli europei del sud sono terzi in classifica con un record di vittorie e sconfitte di 3-1 e nove punti, sopra il Giappone quarto in classifica per rapporto di set. La Türkiye è quinta con 1-3 e tre punti.

Stati Uniti e Slovenia hanno proseguito la loro striscia di vittorie, ottenendo mercoledì la quarta vittoria consecutiva e guidando l'attuale classifica con un record di vittorie-sconfitte di 4-0 e ben 12 punti a testa, separati dal rapporto con i set. Gli americani hanno perso solo un set finora, mentre gli sloveni hanno perso il secondo nella partita contro l'Egitto di mercoledì.

L'Egitto ha continuato a dare filo da torcere ai favoriti a Tokyo. Questa volta ha sorpreso la Slovenia aggiudicandosi il primo set dell'incontro, prima che i forti avversari europei rimontassero e si aggiudicassero la vittoria per 3-1 (23-25, 25-22, 25-17, 25-14), spingendo gli africani al sesto posto per 1-3 e due punti. L'opposto Rok Mozic è stato protagonista con 21 punti, tra cui tre blocchi. Il battitore esterno Ziga Stern e il centrale Jan Kozamernik hanno aggiunto rispettivamente 12 e 10 punti per la Slovenia. L'opposto Reda Haikal, con 15 punti, e l'esterno Abdelrahman Eissa, con 14, hanno guidato i marcatori egiziani.

In una partita senza suspense, gli americani hanno sconfitto per 3-0 (25-11, 25-12, 25-14) la Tunisia, che non ha ancora vinto il primo set a Tokyo. Con una percentuale di successo del 69%, l'opposto Kyle Ensing è stato il miglior marcatore dell'incontro con 13 punti, tra cui quattro blocchi di kills. L'esterno Thomas Jaeschke ne ha aggiunti altri 10 per i vincitori.