Volleyball Olympic Qualifying Tournament - News

USA (USA) vs. Egypt (EGY) men - Pool B #7160108

American players celebrate during the game against Egypt

Gli Stati Uniti hanno iniziato in modo perfetto le Qualificazioni FIVB Road to Paris di pallavolo maschile sabato, ma la partita contro l'Egitto è stata solo la prima di una serie di sette partite che si giocheranno a Tokyo fino a domenica prossima, ognuna delle quali potrebbe rivelarsi cruciale e far pendere la bilancia verso la qualificazione ai Giochi Olimpici di Parigi del prossimo anno, oppure no. Il lungo torneo della Pool B nella capitale giapponese chiuderà una lunga stagione di allenamenti e competizioni, durante la quale la squadra è cresciuta, soprattutto a livello difensivo, secondo il capitano Micah Christenson e l'allenatore John Speraw.

  • Watch the FIVB Road to Paris Volleyball Qualifiers live on VBTV

Nella giornata inaugurale a Tokyo, la squadra numero due al mondo ha sconfitto l'Egitto per 3-0 (25-20, 25-16, 25-19). L'importante playmaker e capitano Christenson ha mostrato la sua magia durante la partita, guidando la squadra americana verso l'enfatica vittoria, segnando lui stesso un punto di blocco per la vittoria.

"È stata una bella sensazione tornare a competere sotto le luci della ribalta", ha dichiarato a Volleyball World. "Abbiamo avuto un lungo periodo di allenamento per prepararci a questo torneo. Poter finalmente scendere in campo è stata una bella sensazione. Ci siamo sentiti un po' - non voglio dire a disagio - un po' inusuali. Poi pian piano abbiamo preso il nostro ritmo, abbiamo imparato l'Egitto, ma ci siamo anche abituati un po' di più alla palestra, all'atmosfera, e siamo sicuramente tutti contenti della nostra prima partita e del successo".

"È interessante la sensazione che ha dato quest'estate", ha commentato l'allenatore Speraw. "L'anno scorso hanno fatto giocare gli uomini subito dopo la fine della Volleyball Nations League, quindi siamo passati dalla VNL ai Campionati del Mondo. Quest'estate è sembrata davvero lunga. In confronto, abbiamo avuto il tempo per una vacanza, che è stata piacevole per i ragazzi, poi un blocco di treni, poi la NORCECA, poi un altro blocco di treni per prepararci a queste partite. Credo che il tema principale sia come ci si prepara per sette partite in nove giorni, qual è l'equilibrio tra la preparazione fisica in sala pesi e il condizionamento per giocare così tante partite di fila, rispetto all'esecuzione tattica, al miglioramento della squadra e al riposo necessario per prepararsi a un evento del genere. Non è un processo facile. Ma credo che i ragazzi abbiano fatto un buon lavoro e siamo pronti a partire".

Dopo aver risolto la partita contro l'Egitto, gli americani avranno il loro secondo incontro a Tokyo domenica alle 16:00 ora locale (07:00 UTC), contro la Finlandia, che sabato ha dato filo da torcere all'altra favorita della pool, il Giappone, spingendola a cinque set. Poi, nel corso della prossima settimana, gli Stati Uniti dovranno affrontare nell'ordine la Türkiye, la Tunisia, la Slovenia, la Serbia e il Giappone, nella speranza di staccare il biglietto per Parigi 2024 come una delle prime due squadre nella classifica finale della pool.

"Nello sport se ne parla sempre: un possesso alla volta, un punto alla volta, un tiro alla volta... Quindi per noi è davvero un punto alla volta. Ogni partita è importante, ogni set è importante, ogni punto è importante. Quindi bisogna solo andare là fuori...", ha detto Speraw. "Ora abbiamo ottenuto il primo risultato e siamo tornati sullo 0-0. Torneremo indietro e ricominceremo da capo".

Earlier this season, United States topped the Preliminary Phase standings in VNL 2023 and went on to reach the final before settling for silver. Then, they made an impeccable run through the 2023 NORCECA Senior Men’s Volleyball Continental Championship and triumphed as undefeated champions, reclaiming the crown for the first time since 2017. Both Speraw and Christenson pointed out that tuning up their defensive game was part of the growth the team has shown during the season.

“I think we’ve developed quite a bit of confidence that we’ve made some improvements in the way we play the game, particularly on the defensive side,” said Speraw. “That was something that we knew coming out of the last Olympics. We wanted to be more versatile in the way we can win volleyball matches and I think we’ve been able to do that. We also continue to know who we are and what are our strengths and making sure that we continue to develop those.”

“We definitely worked on our block and defence, that was really good throughout VNL, but we were trying to continue to perfect that system,” the captain confirmed. “Then we’ve had periods and phases of each part of our game that we’ve been working on. So we’ve touched on a lot of the phases of volleyball, but at the same time our willingness to adapt and be able to change within a game is a strong suit that we can continue to get better at. So let’s see if we can continue to do that during this tournament.”